ACIREALECITTANOVA 0-0

ACIREALE ( 3-4-3) : Giappone; Barbara, Russo, Brugaletta; Fratantonio, Bucolo, Palermo, Mollica (47’st Rotella) ; Limonelli ( 34′ st Castorina), Carozza, Carbonara. A disposione: Truppo, Medico, Patanè, Cannino, Pennisi, J. Pedro, Distefano, Lo Monaco. All. Marchese.

CITTANOVA ( 3-5-2): Bruno;Baggini,Ruano, Carubini; Gaudio, Rao, Aprile ( 30′ st Boscaglia), Melchionna ( 34′ st Musolino), Condomitti ( 18′ st Gulino); Crucitti, Giannaula.A disposizone:Moschella, Di Cristina, Rugnetta, Losasso, Bolognino, Fazio. Allenatore Angelo Galfano

ARBITRO:Gai di Carbonia (Cozzuto-Minichiello)

NOTE: Ammoniti: Brugaletta (A), Bucolo ( A), Condomitti ( C), Rao ( C), Aprile(C), Baggini(C).

 

Un pari a reti inviolate, ma una buona prestazione per il Cittanova Calcio alla gara d’esordio sul difficile terreno dell’Acireale.

I ragazzi di mister Galfano sin dalle battute iniziali hanno dimostrato personalità andando a giocare a viso aperto contro un avversario quello acese di buone individualità.

L’Acireale scende in campo con la linea difensiva Barbara, Russo e Brugalletta , a supporto della coppia centrale Bucolo- Palermo, fluidità in fascia con Mollica e Fratantonio a servire il trio d’attacco composto da Limonelli, Carrozza e Carbonaro.

Contromossa tattica di mister Galfano che opta anch’esso per una linea difensiva a tre con gli arcigni Carubini, Ruano e Baggini, schierando nella parte nevralgica del campo Aprile, Melchionna e Condomitti, vie laterali alle incursioni di Rao e Gaudio, reparto avanzato alle doti di Crucitti e Giannaula.

Spinti anche dai propri tifosi i locali si affacciano dalle parti di Bruno  con Limonelli la cui conclusione non inquadra lo specchio della porta.

Veemente la risposta della compagine cittanovese che comincia ad ingranare affacciandosi dalle parti di Giappone con Crucitti e Giannaula .

Con il passare dei minuti la gara si incanala prevalentemente a centrocampo, con i locali che cercano la via della rete trovando però attenta la retroguardia giallorossa abile a ripartire e creare qualche grattacapo alla compagine sicula. 

Nella ripresa dopo un inizio da grandi ritmi per entrambi le formazioni, incomincia a salire la stanchezza e la poco lucidità sotto porta da ambo i lati inchioda il risultato in perfetto equilibrio.

Da sottolineare due grandi interventi per parte: prima Giappone che chiude abilmente lo specchio della porta a Crucitti poi Bruno bravo a mettere i guantoni e a dire di no a Carbonaro.

Finisce cosi senza vincitori ne vinti, con il Cittanova che porta dunque a casa un buon punto da cui ripartire già dalla prossima giornata , dove al ” Morreale Proto” farà visita la San Cataldese. 

UMORI DAGLI SPOGLIATOI GIALLOROSSI

Entusiasmo in casa Cittanova con dichiarazioni significative a fine gara

“Risultato importante, nonostante le tante assenze nello scacchiere giallorosso, un pareggio in trasferta in casa di un Acireale che da tutti ai nastri di partenza, blasone a parte, viene collocato nel gruppo di prima fascia” ha sottolineato il vicepresidente Francesco De Matteis proseguendo”bisogna acquisire adesso maggiore autostima e questi risultati, ed ancor più le prestazioni positive dei nostri ragazzi, lo consentono e ci inducono a guardare avanti con maggiore fiducia, ci tengo a porgere i  complimenti al mister, allo staff tecnico ed ai ragazzi per l’importante prestazione odierna, che ci impone da qui in avanti a dover continuare con concentrazione ed impegno il lavoro tracciato da mister Galfano, con la stessa umiltà con la quale è stato assemblato soltanto un mese addietro questo gruppo, con l’obiettivo di raggiungere, step by step, in un campionato così difficile, una tranquilla salvezza, prima possibile.